Il manuale pratico che ti dice cosa non fare se vuoi che tuo figlio cresca sereno, indipendente e soprattutto felice!

Ogni genitore sulla faccia della terra si interroga su come comportarsi per il bene del proprio bambino, il web è pieno di articoli che indicano lunghe liste di cosa fare per aumentare l’autostima dei nostri piccoli, per non parlare poi di tutti i consigli che vengono dispensati da suocere, nonne, zie, vicine di casa e chi più ne ha più ne metta…

Beh, non so se è successo anche a voi, ma quando è arrivata Elena (mia figlia) nella nostra vita ho capito che l’unica cosa che nessuno mi aveva mai detto o consigliato è la regola d’oro per crescere figli felici, indipendenti e con un’autostima sana!

Una sola regola che oggi voglio condividere con voi: ancor prima di aggiungere, ovvero ancor prima di escogitare piani assurdi per risolvere problemi o criticità dei nostri bambini, concentriamoci a smettere di mettere in campo possibili soluzioni, consigli o liste chilometriche di ricette. Quindi proviamo a togliere, anzichè aggiungere.

E, ogni volta che in terapia arriva una mamma disperata perchè suo figlio non le parla, o suo figlio non l’ascolta oppure suo figlio sta prendendo una brutta strada, dopo aver analizzato attentamente la situazione questo è il primo passo che le consiglio di compiere.

Un primo semplice passo che tendenzialmente sblocca la situazione di stallo e diviene il punto di svolta per uscire dal tunnel.

Attenzione, questo non significa non amare i nostri bambini, ignorarli o non fargli avere le giuste attenzioni, al contrario, significa piuttosto dargli un amore sano.

Bene, dopo aver rotto il ghiaccio sull’argomento passiamo alla pratica e vediamo insieme cosa non fare per crescere figli indipendenti ma soprattutto felici:

  • Ignorare i sentimenti dei nostri bambini: quando i nostri bambini sperimentano emozioni come la paura, la rabbia o la tristezza e vengono sgridati o ignorati il messaggio che gli stiamo dando è che i loro sentimenti sono sbagliati.
  • Trattarli come se fossero un’estensione di noi genitori: si tratta di una trappola in cui vedo cadere molti genitori e consiste nel legare l’idea di successo di noi come genitori alle capacità e al successo di nostro figlio. Comportandosi in questo modo stiamo mandando un messaggio ambivalente al nostro bambino, gli stiamo dicendo che lo amiamo non per quello che è, ma per quello che appare e per i risultati che ottiene. Facendo nascere in lui o in lei l’idea che sembrare è meglio che essere.
  • Essere iperprotettivi: è chiaro, tutti vorremmo poter proteggere in qualsiasi modo i nostri pargoli, tuttavia quando questo senso di protezione, che tendenzialmente viene agito con le migliori intenzioni supera la soglia di utilità e cerchiamo di proteggerlo da qualsiasi problema o emozione otteniamo l’effetto contrario. Ovvero lo rendiamo ancora più insicuro e ancor più bisognoso di protezione perché incapace di affrontare il mondo da solo, inoltre il bambino inizierà a credere di avere diritto ad ottenere qualsiasi cosa e quando non otterrà ciò che crede gli spetti di diritto andrà su tutte le furie.
  • Non dargli delle regole: stabilire regole è importante, così com’è importante chiarirle apertamente per dare a vostro figlio dei confini utili affinché possa distinguere cos’è giusto e cos’è sbagliato. Quando le regole non sono presenti o non vengono esplicitate e il bambino deve “tirare ad indovinare” tendenzialmente rischierà di soffrire di bassa autostima perché gli mancherà il vademecum emotivo su cosa è sano per lui, e su cosa non è sano per lui
  • Denigrare l’altro genitore: i problemi di coppia vanno lasciati al di fuori, lo so, non è facile, ma comportamenti denigratori, freddi o distanti nei confronti del vostro partner o del vostro ex creeranno in vostro figlio uno stato d’ansia cronico.

Essere genitori è il mestiere più difficile al mondo, è vero, ma con qualche piccolo accorgimento è possibile trasformare l’onere educativo in ONORE e, prima o poi i nostri figli ci ringrazieranno!

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con chiunque credi possa avere necessità, il tuo piccolo gesto mi aiuterà ad aiutare più persone❤️

Lara

Share This