“Non si può non comunicare” ha scritto Paul Watzlawick; e se lo ha detto uno dei più grandi studiosi della Comunicazione Umana, direi che possiamo crederci.

Ma se è impossibile non comunicare, anche quando abbiamo la compiacenza di stare in silenzio, allora forse è preferibile scegliere quello che preferiamo comunicare nelle diverse situazioni e con i differenti interlocutori.

Lo PsicoStyling ha poco a che fare con la pura e semplice estetica, e molto a che fare con le caratteristiche personali che ci animano e che appaiono all’esterno, ad una prima occhiata.

Ti faccio alcune domande dirette:

Del tuo livello di autostima cosa mi racconti?

Ti hanno mai detto che lo Stile personale non riguarda solo l’abbigliamento, ma anche il lavoro che svolgi, le persone che frequenti più spesso, il tuo modo di comunicare, cosa e come mangi, che tipo di hobby preferisci e molto altro ancora?

Sapresti descrivermi con tre aggettivi il tuo stile personale?

Senti di essere carismatico?

Come scegli gli abiti da indossare, i colori e gli accessori più idonei alle diverse attività della tua vita?

E della comunicazione non verbale che mi dici? Sei a tuo agio nel gestirla, a seconda delle situazioni?

 

 

Mi piace definire lo PsicoStyling come “il matrimonio felice” tra Consulenza di Immagine e Coaching; è una sorta di restyling della parte più esposta di noi, l’unica che appare agli sconosciuti, quella visibile per prima ai conosciuti, quella che dice molto più delle parole ai conosciutissimi (amici, partner, familiari).

Il restyling può essere più o meno impegnativo a seconda dei casi, a seconda delle tue necessità e delle risorse che hai a disposizione per “sentire come gira il vento” fuori dall’area di comfort.

Lo PsicoStyling si svolge in tre fasi:

1) Analisi del colore: in questa prima fase scoprirai i colori più valorizzanti per te, quelli che esaltano i tuoi punti di forza

2) Analisi delle forme: questa seconda fase ti rivelerà le forme degli abiti, gli accessori, il tipo di acconciatura che più donano armonia alla tua persona nell’insieme, facendoti apparire più BELLO

3) Creazione dello Stile Personale (o Ristrutturazione di quello esistente): questa terza fase si servirà delle scoperte fatte sui colori e sulle forme, per guidarti a diventare la persona che puoi e vuoi diventare.

A chi è utile lo PsicoStyling?

a chi sta scomodo in quella casa chiamata CORPO

a chi si piace abbastanza, ma vuole migliorare la propria immagine e l’impatto che ha sugli altri

a chi vive una fase di cambiamento e necessita di una guida per scoprire che tipo di persona vuole diventare

“Concisione nello stile, precisione nel pensiero, decisione nella vita”   Victor Hugo